Come riconoscere un LED di qualità

2017-03-22T12:21:53+00:00 gennaio 15th, 2017|Categories: Info|

Quali sono i principali parametri?


Oggigiorno, la richiesta di mercato per le lampade LED è notevolmente aumentata grazie al miglioramento delle loro prestazioni tecniche e al loro ridotto consumo energetico. Questa vasta offerta di lampade potrà causare confusione e si rischia di fare una scelta sbagliata causa della scarsa informazione.

Allora come fare a scegliere il prodotto con il giusto rapporto qualità/prezzo? Per riconoscere un LED di qualità, il primo fattore da controllare è la resa luminosa espressa in lumen, il secondo parametro fondamentale è l’indice di resa cromatica.

L’indice di resa cromatica IRC o Ra ( o Color Rendering Index, CRI) indica quanto una sorgente luminosa è in grado di illuminare in modo naturale un oggetto. Essa varia da 0 a 100, dove 0 è la resa cromatica minima, e 100 è la massima. Quest’ultima corrisponde alla luce naturale esterna, presa come standard di paragone.

LED di qualità

Alto Indice di Resa Cromatica indica una buona qualità del LED. Ad esempio, se si illumina un oggetto di colore rosso con due sorgenti luminose differenti, si potrà notare come il colore dell’oggetto possa variare leggermente.

Tuttavia è importante non confondere l’indice di resa cromatica con la temperatura colore. Due sorgenti differenti con la medesima temperatura colore hanno IRC differente. Quando si sceglie una lampada LED è dunque importante valutare il giusto rapporto tra efficienza luminosa (lumen) e IRC. I prodotti logicsun hanno tutti un indice di resa cromatica > di 80.

Scopri tutte le nostre lampade | Per ulteriori informazioni contattaci

Come riconoscere un LED di qualità
4.5 (90%) 2 votes